GIRO D'ITALIA

Folclore ed emozione per il passaggio del "Giro" a Pratovecchio-Stia

L'11esima tappa del Giro d'Italia denominata "Tappa Bartali", partita da Firenze (Ponte a Ema) per tagliare il traguardo a Bagno di Romagna (Fo), è passata da Pratovecchio Stia ieri 17 maggio intorno alle ore 13,50

PRATOVECCHIO-STIA 18 maggio. La tappa numero 11 del Giro d'Italia è passata da Pratovecchio-Stia ieri intorno alle ore 13,50, dove una folla di persone attendeva entusiasta, eccitata e curiosa.
Un bagno di folla tra adulti e bambini, hanno movimentato le strade dei due paesi, fin dalle prime ore del mattino; tanti poi, si sono soffermati ai bordi della strada quasi a creare un cordone ininterrotto di persone per svariati km di percorso, alcuni bambini hanno atteso il passaggio dei ciclisti al di fuori della propria scuola con disegni e striscioni e altri sono stati a godere dello spettacolo, ai balconi delle proprie abitazioni.
Veloce il passaggio dei ciclisti, che in poco più di 10 minuti hanno attraversato l'abitato che, per l'occasione era stato abbellito, decorato e adornato a tema, "tutto di rosa".
E' stato bello vedere tante persone all'opera nei giorni scorsi, nel lavorare per rendere omaggio al passaggio degli oltre 220 ciclisti, rendendo i due paesi uno "spettacolo" da osservare. La festa vera è stata proprio questa, senza niente togliere alla prestigiosa gara ciclistica.
Alla fine ha vinto Omar Fraile. Lo scalatore spagnolo è stato in fuga tutto il giorno e dopo aver conquistato i gran premi della montagna della Calla, di passo del Carnaio e del Monte Fumaiolo si è aggiudicato anche lo sprint finale sul traguardo di Bagno di Romagna.

Barbara Pierazzuoli

Categoria:

Il 100esimo Giro d'Italia passa per Pratovecchio Stia: una festa in rosa

Anteprima: 

Video di Radio Italia 5
tratto da youtube

Video: 
Tipologia: 
video

Regione: