ESTINZIONE

Europa: grilli e cavallette rischiano l'estinzione

le 1082 specie di grilli e cavallette europei sono a rischio estinzione. Lo comunica l'Unione internazionale per la conservazione della natura.

AREZZO 10 febbraio. Un rapporto dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn), ci comunica che è fortemente a rischio un quarto delle 1082 specie di cavallette e grilli in Europa; tutto questo a causa dell'agricoltura intensiva e dei numerosi incendi. Il problema di conseguenza, si ripercuote nella catena alimentare, dal momento che numerosi rettili e uccelli si cibano di questi animali. Il pericolo più grande, arriva dello sfruttamento eccessivo dei pascoli, dall'uso di fertilizzanti, macchinari pesanti, pesticidi e dalle falciature frequenti; sono poi da considerare gli incendi in continuo aumento sopratutto in Grecia e nelle Canarie; va poi tenuto in considerazione che, alcune specie risentono della massiccia urbanizzazione e del turismo. 150 esperti dello IUCN hanno osservato per due anni (con i fondi della Commissione UE) lo stato di conservazione delle 1082 specie in Europa e Jean-Christophe Vié, vice direttore del programma globale dello Iucn sulle specie, spiega: "Per evitare che queste specie cadano nel baratro dell'estinzione, dovrebbe essere fatto di più per proteggere e per ripristinare il loro habitat. Ad esempio con una gestione sostenibile dei pascoli e con pratiche agricole tradizionali. Se non agiamo ora il suono dei grilli nelle campagne potrebbe diventare presto un ricordo".

Categoria:

Regione: