SPORT E SCUOLA

Lo sport e la scuola: 13000 giovani aretini pronti per i Campionati studenteschi 2017

Da una proficua collaborazione tra scuola, Coni ed Estra ripartiranno i Campionati Studenteschi edizione 2017.

AREZZO 8 febbraio. La presentazione dei Campionati Studenteschi 2017 è avvenuta questa mattina all'interno dell'aula magna del liceo Francesco Redi di Arezzo. Da diversi anni la realizzazione dei campionati avviene attraverso la collaborazione tra scuola Coni ed Estra. Sono coinvolti oltre 13000 studenti ed hanno aderito al programma tutti gli istituti della provincia e tutti i comuni della vallata. Le discipline in cui cimentarsi sono aumentate a 29 per un totale di 273 gare; i docenti coinvolti saranno 200. Tra le discipline troviamo basket, beach volley, bocce, calcio a 5, tennis da tavolo, pallamano, pallanuoto, pattinaggio, pallapugno, tiro con l'arco, vela, volley, sci, tamburello, rugby, corsa campestre, danza sportiva, arrampicata sportiva, atletica leggera, badminton, baseball, ciclismo, ginnastica, golf, Mtb, nuoto, orienteering, rafting, scacchi.
La locandina del progetto recita:" Sosteniamo lo sport nelle scuole per migliorare inclusione, salute e benessere"; Giorgio Cerbai, delegato provinciale del Coni, in merito alla collaborazione tra scuola Coni ed Estra ha sostenuto che "è una sinergia che produce risultati positivi non solo in relazione alle scuole ma anche alle società e alle associazioni sportive. Favorisce una visione che è quella dell’integrazione e dell’inclusione".
Attraverso il progetto inoltre, in parallelo allo sport verranno portati avanti 8 progetti Motori, che hanno coinvolto 10000 studenti.
Durante la presentazione il Dirigente scolastico del "Liceo Redi" Anselmo Grotti, ha voluto sottolineare i benefici dello sport che vanno dalla salute al lavoro di squadra, dalla cultura alle legalità ed ha fortemente ringraziato Estra per la sua preziosa collaborazione in questa manifestazione. La professoressa Antonella Bianchi, considerata il "Motore" dei campionati studenteschi e dei progetti questa mattina ha detto: "in passato abbiamo registrato anni nei quali non avevamo nemmeno 1 euro a disposizione. Oggi dobbiamo ringraziare Estra e il Coni ma anche tutti gli insegnanti di educazione fisica che spesso lavorano in condizioni non facili ma si dimostrano sempre in grado di superare qualsiasi ostacolo. E i numeri dei nostri Campionati Studenteschi ne sono la conferma". A sostenere l'argomento "numeri" si è cimentato il presidente del Coni Francesco Macrì sostenendo che "Le cifre danno ragione ad Estra nell’aver sostenuto il rilancio dei campionati. Sono interessanti due gruppi di cifre. Il primo è quello delle scuole, dei comuni e degli studenti coinvolti: la capillarità di questi Campionati è evidente e sottolinea la voglia di sport che anima gli studenti. Ancora più interessante, se possibile, è il lungo elenco delle discipline nelle quali si sono impegnati gli alunni delle medie e gli studenti delle superiori. Non ci sono soltanto gli sport più famosi, quelli sui quali si concentra l’attenzione dei media e, in particolare, delle televisioni. Ci sono discipline nuove e altre che affondano le loro radici nella storia. Discipline che richiedono un grande impegno fisico e altre che ne richiedono molto meno. Tutto questo trasforma i Campionati Studenteschi non nell’ennesima competizione ma in un grande festa della sport che ha come protagonisti i giovani e come ambientazione la scuola. Estra è una grande multiutility che con Estra Sport Club sostiene ormai da anni lo sviluppo dello sport e che con la sua azione quotidiani contribuisce ad ogni forma di aggregazione sociale dei giovani".

Categoria:

Regione: